Biofeedback | Pavimento Pelvico Roma
367
bp-legacy,post-template-default,single,single-post,postid-367,single-format-standard,admin-bar,no-customize-support,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,no-js

Biofeedback

Biofeedback

Il Biofeedback: cos’è e come ci aiuta a conoscere i muscoli del nostro Pavimento Pelvico?

Il Biofeedback è utilizzato spesso in Riabilitazione per aumentare la percezione del proprio corpo nello spazio e del movimento dei propri muscoli (propriocettività).
Si tratta di un macchinario che attraverso un elettrodo raccoglie informazioni dal muscolo in movimento e le trasforma in segnali visivi e/o acustici.

Mentre eseguiamo un movimento, su un monitor viene visualizzato un grafico o un’immagine che corrisponde alla contrazione muscolare attivata. Più la contrazione è forte, più la linea del grafico sale (o più luci si accendono). Il terapista può chiedere di fare la contrazione più forte, per far accendere il maggior numero di luci (o disegnare la linea più alta) o può chiedere di raggiungere un obiettivo, un’altezza, un numero di luci e mantenerlo per un determinato tempo.

Nel trattamento del Pavimento Pelvico questa tecnica ci permette di comprendere e migliorare un movimento che da soli non potremmo osservare.

In questo modo possiamo controllare cosa stiamo facendo e correggere subito eventuali errori. E’ il modo più semplice ed efficace per conoscere e migliorare le prestazioni dei tuoi “muscoli nascosti”!

Dr.ssa Ft Simona Colicchia

Please follow and like us:
error


Vai alla barra degli strumenti